Giornata Mondiale contro il cancro - LILT VALLE D'AOSTA

VALLE D'AOSTA - ONLUS
Vai ai contenuti

Menu principale:

Campagne nazionali



Contro il cancro: Noi possiamo, Io posso!

Torna il 4 febbraio il World Cancer Day, il più grande evento globale dedicato alla prevenzione del tumore. Lo scopo è di fare massa critica e pressione su amministrazioni e cittadini, informando più persone possibili su come rendere più sano il nostro mondo, salvando così milioni di morti evitabili.

Attualmente, 8 milioni di persone all'anno muoiono di cancro in tutto il mondo. Per la metà questo avviene prematuramente, tra i 30 e i 69 anni di età. E il numero di persone ammalate sta aumentando: nel 2025, si prevede, i morti saranno 11 milioni.

Il World Cancer Day (WCD) vuole focalizzare l'attenzione dell'opinione pubblica su questo tema, diventando il più grande momento globale di sensibilizzazione sul tema della prevenzione delle morti evitabili rimettendo la lotta alla malattia al centro della narrazione collettiva del nostro mondo. L'anno passato il WCD è riuscito a far parlare di sé, con due milioni e mezzo di post su Facebook, 360mila tweet e 906 eventi in 129 Paesi del mondo.

Quest'anno si vuole migliorare ulteriormente la portata comunicativa dell'evento. Lo slogan scelto per il 2017 è “Noi Possiamo. Io posso”. L'attenzione sarà quindi dedicata alle azioni che si possono mettere in campo sia singolarmente che collettivamente per ridurre l'impatto del cancro sulle nostre vite o per rendere più sicuri gli ambienti in cui viviamo.


Si tratta, ricorda la campagna, di azioni semplici: una comunità, ad esempio, potrebbe impegnarsi ad aumentare le zone smoking-free, oppure a promuovere reti di mobilità urbana più sostenibili, come piste ciclabili o aree pedonali.

A livello personale, invece, tutti dovremmo capire l'importanza della prevenzione, facendo scelte di vita salutari, dedicandoci alla diagnosi preventiva, prendendo confidenza con il nostro corpo, imparando a conoscere la nostra pelle o riconoscendo i potenziali segni della malattia, facendoci controllare con regolarità. Se qualcuno è stato malato, poi, dovrebbe raccontare la propria storia, per sensibilizzare più persone possibili. Tutto per evitare che la nostra società accantoni e dimentichi la malattia, come troppo spesso accade.
www.worldcancerday.org

 
LILT VdA 2017.
Torna ai contenuti | Torna al menu